| INCUBO TRIBANO. I BIANCOVERDI IN PICCHIATA NELLA CLASSIFICA, SCONFITTI CONTRO ANGUILLARA |

October 30, 2017

 

Continua il periodo nero per il Tribano, altri punti che sfumano per cercare la vetta della classifica, ormai il sogno del primo posto sembrerebbe allontanarsi sempre di più. Sconfitti nel campo del Junior Anguillara, i giocatori in campo non hanno trovato armonia nel gioco, lo spartito suonato dal Tribano è lo stesso delle due settimane prima. Sono 3 settimane che il pubblico si chiede cosa porti il Tribano a non riuscire ad esprimersi in campo, a non capirsi, a non imporsi. Manca completamente la grinta e la consapevolezza delle proprie forze, gli 11 in campo sembrano demoralizzarsi dopo qualche azione non andata a buon fine. Stallo completo, i biancovedi vanno in crisi, e niente di quanto visto in campo sembra orchestrato dalla mente di mister Bevilacqua e dagli allenamenti dei giocatori. Confusionari ed imprecisi non riusciamo mai a spiccare con azioni veramente pericolose e pian piano gli avversari aumentano di intensità, arrivando in gol. Nel secondo tempo la musica non cambia di una virgola. I sostituti entrano ma non sono completamente da elogiare, non hanno cambiato il volto della partita, ma in quel caos generale chi ci sarebbe riuscito? Degno di nota lo sforzo e la volontà di Lucchiari che entra in campo a mille, con la voglia di prendere sulle spalle la squadra con la sua esperienza. Scossa lieve però, che non ha dato la carica ai nostri uomini. Esordisce anche Munaro, tanta corsa, foga un po eccessiva a tratti, segna il gol del pareggio ma l'arbitro lo annulla per presunto fallo. Da dimenticare invece la prestazione di Massimiliano Curzio, entrato dalla panchina ed espulso dopo due interventi ruvidi facilmente evitabili. Perde la testa anche Zambolin, precedentemente ammonito, che cade nella trappola di un giocatore avversario che non aspettava altro che un suo intervento irregolare, seconda espulsione del Tribano. Due espulsi per squadra, l'arbitro non si risparmia e la partita termina 1 a 0. Ben venga che non sia finita peggio... Serve una scossa, gran parte dei tifosi però sta perdendo fiducia nei giocatori. Serve un segnale, l'orgoglio della squadra deve venire fuori. Serve una vittoria, puntare al primo posto è ciò che dovremmo fare. Ora per il Tribano si fa sempre più dura, le sfide aumentano di intensità, la posizione in classifica va scendendo, i morale si fa sempre più a pezzi ad ogni punto perso. Si guarda ora alla prossima sfida, sarà decisiva per le sorti del Tribano. E' derby domenica, si gioca contro Penumia con il tifo casalingo almeno. Tribano che si troverà su un filo molto fino, da una parte la possibilità di rialzarsi in grande maniera, contro una squadra di punta del campionato per poi riprendere a correre a caccia di punti, dall'altra il baratro, la possibile ennesima sconfitta che lancerebbe il Tribano in basso, sia parlando di punti che di morale. La prossima partita sarà fondamentale, ma questa volta i tifosi si affideranno completamente a voi, dovrete dimostrare chi siete, ridando speranza a tutti. Sta tutto nelle vostre mani, chiamiamola "ultima chance" per salire nel treno delle squadre nobili del girone. 

Share on Facebook
Share on Twitter
Please reload

  • Facebook App Icon
  • Twitter App Icon

© 2017 by TRIBANOCALCIOFANPAGE. Proudly created with Wix.com

This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now